Red Days: appuntamento a Monteroni con la raccolta dei melograni

Venerdì 12, sabato 13 e domenica 14, si passeggia tra i melograni: questo è l’ obiettivo dei Red days.
La manifestazione, promossa da un giovane gruppo di imprenditori agricoli salentini, guidati da Daniele De Pascalis, si svolgerà negli spazi del melograneto Martino a Monteroni di Lecce nei pressi dell’incrocio per Porto Cesareo (tra la falegnameria Barba e la Cantina Due Palme).
Tre giorni per immergersi nell’attività agricola, apprezzandone i profumi e le tante emozioni generate lavorando tra le centinaia di piante di melograno, coltivate con cura ed attenzione dalla giovane compagine salentina.

Il melograno è originario dell’Asia sud–occidentale ed appartiene alla famiglia delle Punicaceae (o Lythraceae secondo la classificazione Apg) e al genere Punica, originario di una regione geografica che va dall’Iran alla zona himalayana dell’India settentrionale.
E’ presente sin dall’antichità nel Caucaso e nell’intera macchia mediterranea. La pianta ha una forte tendenza a produrre polloni radicali ed a costituire una boscaglia fitta. Può raggiungere i 5-6 metri di altezza e vivere anche oltre 100 anni.
Il frutto (melagrana o granata) è una bacca (detta Balausta) di consistenza molto robusta, con buccia molto dura e coriacea, con forma rotonda o leggermente allungata, che reca in posizione apicale (opposta al picciolo) una caratteristica corona a quattro-cinque pezzi, che sono residui del calice fiorale. Il frutto matura a ottobre-novembre, a seconda delle varietà.
Il melograno è una pianta resistente all’arido estivo ed alle temperature invernali tipiche del Mediterraneo; in tali condizioni è straordinariamente resistente ad ogni tipo di malattia.
Una produzione mediorientale che ha messo le sue radici anche nel Salento, grazie a dei lungimiranti imprenditori che ne stanno apprezzando le peculiarità.

“Dal marketing al settore agricolo sempre con la stessa determinazione e lo stesso impegno – afferma Daniele De Pascalis– La coltivazione dei melograni mi ha coinvolto immediatamente portandomi ad innovare il mio percorso professionale. Abbiamo iniziato ad allestire questo campo che oggi, con impegno e lungimiranza, inizia a regalare i suoi frutti: diverse le varietà coltivate, che ci stanno permettendo di riscoprire il mondo agricolo, dando vita a coltivazioni di qualità, con un mercato molto interessato grazie ai tanti utilizzi del melograno.
Con impegno e passione siamo riusciti a dar vita a questa coltivazione che in occasione dei Red Days verrà aperta al pubblico per un evento diretto a diffondere le peculiarità uniche di questa pianta. Tre giorni dedicati alle scuole, ai turisti, agli appassionati ed a quanti vorranno toccare con mano questo fantastico universo”.

Nel corso della manifestazione sarà possibile, muniti di forbice, guanti e secchio, passeggiare tra i filari, dedicandosi alla raccolta dei melograni, sempre guidati dal personale aziendale.

c.d.g
Fonte Salento In Tasca

Video realizzato da Francesco Spedicato

2021-06-25T07:51:12+00:00